Tutto così grande.

Mi emoziono e scrivo. Sono fragile, fragile e un po’ stanca. Sono forte e coraggiosa. Sto soffrendo e sorrido. Sono emozioni forti insieme, incontrollate, incontrollabili. Manca davvero poco. Ripercorro ogni singolo istante e unisco i pezzi. M’impressiono. M’imbarazzo, mi calmo e mi agito. Sembra ieri quando ho letto ‘positivo’. Quando sono uscita da quella porta e non mi rendevo conto del sole, degli spazi, del tempo. Sono una strada in discesa, è talmente forte che non riesco a ragionare. Tutto così grande. Mi guardo e cambio, costantemente cambio. Difficile comprendere a pieno. Difficile comunicare tutte le emozioni. Impossibile. 9 mesi di corsa, tensione, pace, movimento e fantasie. 9 mesi di tempesta e sole. Ora che definisco i tuoi movimenti, che ho cominciato a comprendere i tuoi bisogni, che comincio a sentire le tue forme, che prendo la mano del tuo papà e la stringo forte per il male e per la gioia, piango. Il tuo papà. Tutto così irrazionale e inspiegabile il vento. Ripenso a tutto, alla forza e alle debolezze. Ai nostri caratteri fragili, alle insicurezze, al vento, a te e a quanto sarai piccolo e perfetto. E poi ti muovi, ti muovi e sembra di sentirti sorridere. Non puoi immaginare quanto mi sento strana. Quanta paura. Di sbagliare, di farti soffrire, di non renderti felice, di non farcela. Quanta. E poi fra pochissimi giorni ti vedremo davvero. Tra pochissimo sarai la nostra famiglia, forza. Tutto così grande. Difficile, incomprensibile, bello. Quanta agitazione nell’aria e quanta serenità. Ho bisogno di te, del tuo papà, del vostro amore. Sento di aver finalmente raggiunto il mio primo obiettivo. Per la prima volta tutto è così grande. Perfetto.  Datemi una mano, non voglio perdermi.

vintage_wallpaper2

Annunci